PROSSIMI GIORNI, arriva l’Anticiclone di San Valentino. Ecco gli effetti e quanto dura

admin
5 Min Read


Arriva l’anticiclone di San Valentino

Nei prossimi giorni il nostro Paese sarà testimone dell’ennesimo cambiamento della circolazione generale, grazie all’avvento dell’Anticiclone di San Valentino, che promette di riportare un clima più stabile e sereno dopo un periodo decisamente più turbolento.

Il recente weekend di Carnevale, contrassegnato da condizioni climatiche avverse sotto l’influenza del vortice Pulcinella, lascerà dunque il posto a un progressivo miglioramento, iniziando dalle regioni settentrionali.
Nonostante ciò, prima che possiamo godere appieno della presenza del sole in tutte le regioni, dovremo affrontare le ultime piogge residue.

A partire da Martedì 13, il ciclone Pulcinella si dirigerà rapidamente verso est, allontanandosi dall’Italia, lasciando però ancora dietro di sé alcune incertezze sul fronte meteo, soprattutto al Sud.
Al suo posto arriverà l’anticiclone africano, da noi nominato “Anticiclone di San Valentino“. Questo campo di alta pressione estenderà il suo nucleo dall’interno del deserto del Sahara fino al Mediterraneo, assicurando una progressiva stabilizzazione delle condizioni atmosferiche su tutta la nazione.

La festa di San Valentino, Mercoledì 14 febbraio segnerà, così, l’inizio di un breve periodo caratterizzato dal prevalere del sole su tutte le regioni, accompagnato da un aumento delle temperature. In questo modo, si passerà da una situazione di instabilità marcata a una condizione nettamente più statica, che interesserà l’intero territorio nazionale, dal Nord al Sud, con il ritorno però di qualche nebbia sulla Valle Padana.

La questione che sorge spontanea è relativa alla durata di questa piacevole fase climatica: se le previsioni saranno confermate, già da Venerdì 16 si potrebbe osservare un lieve indebolimento dell’anticiclone, il quale si farà insidiare da una perturbazione legata a un vortice ciclonico. Quest’ultima potrebbe influenzare le condizioni meteorologiche durante il weekend successivo, soprattutto a carico delle regioni nord-occidentali e centrali.
Si tratta tuttavia di una situazione ancora in fase di evoluzione. I principali centri di calcolo, infatti, non riescono ancora a darci certezze in merito. Giocoforza, consigliamo vivamente di attendere ulteriori aggiornamenti.

Su questi temi è intervenuto Antonio Sanò, fondatore del sito www.iLMeteo.it, al quale abbiamo chiesto cosa succederà nei prossimi giorni.
In queste ore il ciclone Pulcinella, che tanta neve e pioggia ha portato soprattutto nella giornata di Sabato, si sta velocemente spostando verso i Balcani e nel frattempo da ovest torna a farsi vedere l’alta pressione.

Alta pressione, quindi bel tempo?
Certo, anche se non ovunque. L’allontanamento del vortice ciclonico provocherà ancora delle precipitazioni su alcune regioni. Le piogge, più irregolari e meno intense rispetto al weekend, interesseranno maggiormente il basso Tirreno e la Puglia nella giornata di Lunedì e il Sud peninsulare nel pomeriggio di Martedì e sempre a carattere piuttosto irregolare. Sul resto delle regioni tornerà il bel tempo e un clima piuttosto piacevole.

E per il resto della settimana?
Si annunciano giornate soleggiate sia Mercoledì (San Valentino), sia Giovedì. Da Venerdì, invece, la pressione tornerà a diminuire provocando maggiori annuvolamenti.

Che temperature si raggiungeranno?
Grazie alla rimonta dell’anticiclone che, come spesso è accaduto in questo Inverno, avrà caratteristiche sub-tropicali, le temperature non potranno far altro che aumentare decisamente di giorno. Il clima tornerà ad assumere sembianze primaverili. Su gran parte d’Italia, infatti, i valori termici diurni potranno salire fin oltre i 14°C e sfiorare ancora i 20°C sulle Isole Maggiori. Le grandi città italiane, come Milano, Roma, ma anche Firenze, Bologna e Torino si preparano a vivere giornate con picchi termici i 15-17°C. Almeno fino a fine mese le temperature continueranno a rimanere sopra la media del periodo.
Da segnalare, di contro, il calo termico atteso di notte, soprattutto al Nord, quando i valori scenderanno fino a sfiorare gli zero gradi sulle zone pianeggianti.



Source link

Share This Article
Leave a comment