No, l’S&P 500 non è in bolla speculativa. Ecco come approfittarne

admin
2 Min Read



I dati intraday e in tempo reale del Grafico S&P 500 sono tratti dalle quotazioni di prodotti OTC.

L’indice S&P 500 ha chiuso per la prima volta sopra i 5.000 venerdì scorso, a 5.027 punti. L’indice di riferimento statunitense è salito finora del 5,4% nel 2024, dopo un rally del 24,2% nel 2023. È raddoppiato dal minimo pandemico di marzo 2020 ed è passato da 4.000 a 5.000 in meno di tre anni.

Ma ciò che mi colpisce di più è la velocità di questo rally e la sua intensità. Guardiamo un attimo alla storia recente dell’indice. Sono andato ad analizzare il grafico Bloomberg che vedete di seguito, con l’andamento da gen. 2022 a feb. 2024. E poi sono andato molto indietro nel tempo, per osservare i ritmi dei precedenti rally nella storia della borsa americana.

Ci sono volute 719 sessioni perché l’indice raggiungesse il suo ultimo traguardo di crescita degli ultimi 1.000 punti, con un guadagno del 25%. Secondo i dati compilati da Bloomberg, l’avanzamento del 50% da 2.000 a 3.000 ha richiesto 1.227 giorni di negoziazione, dal 2014 al 2019. Per raddoppiare dal livello di 1.000 del 1998, sono servite invece ben 4.168 sessioni per arrivare a 2.000 nel 2014. […]


Accedi ai contenuti riservati

Navighi con pubblicità ridotta

Ottieni sconti su prodotti e servizi

Sei già iscritto?
Clicca qui









Source link

Share This Article
Leave a comment