Kate Middleton, come sta: un cambiamento nel team di William potrebbe dirci qualcosa di più sui suoi problemi di salute

admin
5 Min Read


Quasi un mese dopo che Kate Middleton ha subito un’operazione all’addome, il mistero circonda ancora la malattia di cui soffre la Principessa del Galles. «Non è un cancro», si è limitato a dire Kensington Palace. Si tratta di qualcosa di abbastanza da richiedere una lunga degenza in ospedale (14 giorni) e una lunga convalescenza a casa, visto che Kate non dovrebbero apparire di nuovo in pubblico prima di Pasqua. Questa assenza è tanto più importante in quanto a Re Carlo III è stato diagnosticato un cancro e si prevede che limiterà le sue apparizioni in pubblico mentre si sottopone alle cure. Anche se il sovrano è apparso in pubblico, sostenuto dalla moglie la regina consorte Camilla, all’uscita dall’ospedale e poi alla messa, le condizioni di salute della principessa rimangono private, anche se in futuro potrebbe parlare di questa importante operazione.

Questo silenzio, così insolito in un Paese in cui i tabloid hanno mostrato così poca considerazione per la privacy dei personaggi pubblici, compresi i reali, sta alimentando ogni sorta di domande. Un rimpasto nell’entourage del Principe William con il suo segretario privato Jean-Christophe Gray, che è stato portavoce dell’ex Primo Ministro britannico David Cameron, che lascerà l’incarico che ricopre dal 2021, per essere sostituito da Ian Patrick, un ex diplomatico che ha lavorato per un certo periodo per il laburista Paddy Ashdown potrebbe dirci qualcosa. Al di là dell’appartenenza politica dell’attuale segretario privato e del suo successore, è una delle attività extraprofessionali di Ian Patrick ad aver attirato l’attenzione degli osservatori della corona: è membro del consiglio di amministrazione di Crohn’s & Colitis UK, un’organizzazione dedicata al morbo di Crohn, alla colite ulcerosa e ad altre forme di malattie infiammatorie intestinali.

X content

This content can also be viewed on the site it originates from.

Il morbo di Crohn, «una malattia dell’apparato digerente che fa parte delle malattie infiammatorie croniche intestinali», secondo la definizione di Vidal, si evolve in riacutizzazioni imprevedibili, la cui frequenza e gravità variano da paziente a paziente. «L’obiettivo del trattamento è alleviare le riacutizzazioni e prevenire le ricadute. Non cura la malattia, ma permette ai pazienti di mantenere una qualità di vita soddisfacente», continua il dizionario specialistico, secondo il quale colpisce una persona su mille. In alcuni casi può essere necessario un intervento chirurgico. Secondo il sito web specializzato maladie-crohn.fr, può essere previsto l’inserimento di una sacca intestinale. Un’operazione del genere potrebbe giustificare lunghe settimane lontano dagli occhi del pubblico.

Tra segreto medico e prevenzione pubblica

Anche se Kate Middleton potrebbe rivelare in futuro la causa del suo lungo periodo di assenza per malattia, queste settimane di assenza dal lavoro hanno riaperto le questioni relative al segreto medico della famiglia reale britannica. La salute dei monarchi è stata a lungo un argomento tabù. Poco dopo l’annuncio che Carlo III si sarebbe sottoposto a un controllo della prostata, il servizio sanitario britannico lo ha ringraziato, visto che le ricerche di “prostata ingrossata” sono aumentate a dismisura sul sito web ufficiale, così come, sperano le autorità, gli esami di routine e, forse, le diagnosi che consentono di prendere in tempo i tumori. Ma nonostante la sua popolarità, la salute di Kate Middleton non è di interesse pubblico come quella di Carlo III, capo di Stato.

La contemporanea assenza di Kate Middleton, del principe William al suo capezzale e di Carlo III ha anche sollevato interrogativi sulla portata della monarchia più ristretta voluta dal nuovo monarca. In loro assenza, i loro impegni pubblici sono stati rimandati e il volto della monarchia è stato Principessa Anna, la più laboriosa della famiglia reale, dal Principe Edoardo, il figlio più giovane di Elisabetta II. Sebbene siano popolari tra il pubblico, hanno un impatto mediatico minore. La visita lampo del Principe Harry che è rimasto sul suolo britannico per 24 ore, ha fatto sperare che il Duca di Sussex e la moglie Meghan Markle tornassero a far parte della “Firm”. Ma le numerose rivelazioni intime fatte nel suo libro e in altre apparizioni pubbliche non sono state ancora perdonate dal fratello William: il futuro re non ha visto il fratello durante la sua visita a Londra, né la cognata Kate Middleton, alla quale sembrava così vicino da anni.





Source link

Share This Article
Leave a comment