il progetto di iN’s Mercato per i giovani

admin
4 Min Read


#Esg. Il progetto di iN’s Mercato è dedicato agli studenti delle scuole primarie e mira a fornire informazioni per una corretta alimentazione

L’educazione alimentare per i più piccoli è il tema cardine del progetto Mangiamo iN’sieme?, che iN’s Mercato (Pam) rivolge agli studenti delle classi 4° e 5° delle scuole primarie. Si tratta di un percorso che risponde alle richieste delle Linee guida per l’insegnamento dell’Educazione Civica del Ministero dell’Istruzione, nato con l’obiettivo di sensibilizzare i più giovani sull’importanza del proprio benessere, inteso come risultante di una sana e corretta alimentazione, alleata della salute oltre che rispettosa dell’ambiente e del prendersi cura di sé.

Viviamo in un’epoca di cambiamento -dichiara il direttore generale Moreno Fincatoin cui istituzioni, imprese e cittadini devono collaborare per costruire un futuro sostenibile e inclusivo, a partire dalle scelte e dai comportamenti quotidiani. Da iN’s Mercato vogliamo contribuire a questo obiettivo, partendo dai bambini, le generazioni del domani”.

Francesca Anna Salmaso, responsabile marketing e comunicazione, aggiunge: “Con il progetto Mangiamo iN’sieme? vogliamo accendere la curiosità dei bambini e il loro interesse per la sana alimentazione e i sani stili di vita, costruendo un percorso di consapevolezza che li aiuti a percepire l’alimentazione come l’insieme di tanti fattori, tutti importanti e complementari. Vogliamo anche trasmettere loro la complessità della filiera agroalimentare, in un’ottica di sostenibilità della produzione e dei consumi. E desideriamo, infine, stimolare il dibattito e la comprensione di tematiche così importanti per la crescita personale. Questo è il nostro impegno come impresa responsabile e vicina ai nostri clienti e alle nostre comunità”.

Il progetto

L’iniziativa coinvolge attivamente 1.500 bambini e prevede la realizzazione di laboratori didattici, visite guidate nei punti vendita di iN’s, giochi e concorsi a tema alimentare, distribuzione di materiale informativo e gadget, sarà attivo in oltre 60 scuole di cui 21 a Torino, 16 a Bologna, 14 a Padova, 4 a Firenze e 5 a Livorno.

Sono stati creati dei materiali ad hoc sui tre argomenti sviluppati, ovvero:

  • corretta alimentazione
  • cura di sé
  • sani stili di vita.

Il progetto prevede infatti l’utilizzo di schede didattiche contenenti una parte informativa e una parte operativa con attività, laboratori e giochi, e un puzzle per costruire in classe il poster della Piramide Alimentare. Al termine del percorso in classe, inoltre, a tutti i bambini verrà consegnata una dispensa, un quaderno scorrevole e colorato in cui grafica e testo comunicano tra loro in maniera giocosa e perfettamente coordinata, che si rivolge ai ragazzi con un linguaggio semplice e diretto, pensato per ricordare nel tempo quanto appreso a scuola, ma anche per condividere in famiglia gli insegnamenti ricevuti, favorendo abitudini di vita sane e continuative. Inoltre, alcune classi delle scuole primarie parteciperanno a un laboratorio creativo gestito da esperti divulgatori e animatori scientifici, al termine del quale è previsto un momento di dialogo e di confronto su eventuali dubbi e curiosità.





Source link

Share This Article
Leave a comment