Cosa mangiare a colazione per avere un’alimentazione sana

admin
4 Min Read


Abbiamo chiesto a un’esperta cosa dovremmo mangiare a colazione. E se sia davvero il pasto principale della giornata. O se invece si possa saltarla

La prima colazione è davvero il pasto più importante? E, se la risposta è sì, cosa dovremmo mangiare esattamente? Molti di noi sono cresciuti facendo colazione a base di croissant, pane tostato, marmellata, cereali, ma oggi i nutrizionisti mettono in guardia dall’iniziare la giornata consumando questo tipo di alimenti ricchi di zuccheri. Abbiamo chiesto a un’esperta con cosa dovremmo sostituirli per avere un’alimentazione sana.

Il pasto più importante della giornata?

Questa domanda, in realtà, non ha una risposta univoca. Sebbene vari studi abbiano dimostrato che le persone che fanno colazione tendono a essere più sane di quelle che non la fanno – chi la salta segue spesso una dieta di qualità inferiore e ha maggiori probabilità di soffrire di patologie croniche, come il diabete di tipo 2 e le malattie cardiovascolari –, i risultati di queste ricerche potrebbero essere spiegati con il fatto che i cultori della colazione sono inclini a scelte più sane anche durante gli altri pasti.

Con i metodi di alimentazione a tempo limitato, come il digiuno intermittente, ormai sempre più diffusi, che ne è della colazione? «È una questione di fisiologia personale e di stile di vita», risponde Rosemary Ferguson, esperta di nutrizione funzionale. «Nel caso di alcune persone, iniziare la giornata con un vero e proprio pasto fornisce carburante per le attività mattutine e stabilizza i livelli di zucchero nel sangue. Altre, invece, si rendono conto di sentirsi più in forma saltando la colazione. Non funziona allo stesso modo per tutti. È fondamentale ascoltare il proprio corpo».

Cosa mangiare a colazione

Se appartenete alla categoria di coloro che amano fare colazione, è di vitale importanza che vi assicuriate di consumare gli alimenti giusti, perché quelli sbagliati potrebbero farvi iniziare la giornata in modo poco salutare, con effetti negativi protratti anche durante le ore successive. «Una colazione equilibrata e sana dovrebbe basarsi su una combinazione di fibre, grassi buoni e proteine», spiega Ferguson. «Questi nutrienti lavorano insieme per rallentare l’assorbimento degli zuccheri nel flusso sanguigno, contribuendo a dare un senso di sazietà e fornendo un rilascio costante di energia».

Da evitare sono le scelte ricche di carboidrati, come i cereali e il pane tostato, perché causano «picchi nei livelli di glucosio e di insulina, con conseguenti alti e bassi energetici nel corso della giornata», avverte Ferguson. In linea generale, tutto ciò che contiene zuccheri raffinati dovrebbe essere messo al bando. A questo proposito, attenzione ai falsi cibi sani. Tenete presente, ad esempio, che i cereali per la colazione le cui confezioni vantano, sul lato anteriore, elevati contenuti di sostanze nutritive sono perlopiù molto meno sani di quanto possano sembrare a prima vista. Sul retro, infatti, l’elenco degli ingredienti racconta solitamente una storia ben diversa, ed è per questo che andrebbe sempre letto con attenzione.



Source link

Share This Article
Leave a comment