Volkswagen Golf: il primo teaser del restyling

admin
3 Min Read

[ad_1]

L’ULTIMA A COMBUSTIONE – Sono stati degli auguri con spoiler quelli che il ceo della Volkswagen, Thomas Schäfer, ha fatto su LinkedIn in occasione delle feste natalizie. Infatti il capo della casa tedesca ha regalato il primo teaser ufficiale del restyling della Volkswagen Golf. L’ottava generazione riceverà infatti l’aggiornamento di metà carriera nel corso del 2024, una rinfrescata che non rivoluzionerà il modello ma che si limiterà a modificare alcuni dettagli stilistici. Il restyling rappresenterà anche l’ultima versione della Golf con motori a combustione: la nona generazione della Golf infatti manterrà lo stesso nome ma sarà completamente elettrica e arriverà non prima del 2028.

> Le recenti foto spia svelano le modifiche esterne apportate alla Golf che, come si può notare, sono di dettaglio.

NIENTE STRAVOLGIMENTI – Dalle foto spia di Autocar, notiamo che la nuova Volkswagen Golf 8.5, riceverà dei fari e un fascione anteriore di nuovo disegno, ma non tali da stravolgerne lo stile che resta fedele a quello della 8. Dentro troveremo un display centrale di maggiori dimensioni (vedi foto qui sotto) sul quale girerà un sistema multimediale di nuova generazione e un volante con tasti fisici e non più a sfioramento, esattamente per le recenti Passat e Tiguan. Tra i nuovi sistemi di assistenza alla guida dovrebbe esserci un assistente di parcheggio evoluto, che consentirà di comandare la vettura da remoto tramite lo smartphone.

AFFINAMENTI AI MOTORI – Anche per quel che riguarda la meccanica sono attesi affinamenti e non stravolgimenti. Tutti i motori dovrebbero diventare ibridi leggeri: eTSI 3 cilindri 1.0 e 4 cilindri 1.5 a benzina ed eTDI diesel 2.0, adottando motori elettrici più potenti per migliorare lo spunto da fermi. Mentre le versioni ibride plug-in eHybrid e GTE dovrebbero essere basate sul motore 1.5, al posto del precedente, 1.4 abbinato a un motore elettrico più potente per raggiungere complessivamente 215 e 260 CV rispettivamente. Questo, insieme a una batteria più capiente, dovrebbe portare l’autonomia in modalità elettrica delle plug-in a circa 100 km. Anche la scocca della Volkswagen Golf 8.5 dovrebbe ricevere delle attenzioni, sotto forma di irrobustimenti per migliorare la rigidità strutturale.

CONTINUITÀ NEI MOTORI – Probabilmente tutti i propulsori saranno abbinati unicamente al cambio automatico DSG a doppia frizione, in un’ottica di riduzione dei consumi e delle emissioni. Salve anche le varianti più sportive sportive GTI e GTD.



[ad_2]

Source link

Leave a comment