Virus respiratori, in Italia sono in aumento i casi tra i bambini

admin
5 Min Read

[ad_1]

Virus sinciziale, sindromi influenzali e infezioni batteriche sono le malattie che più stanno colpendo in questo periodo e, in alcuni casi, l’aumento dei contagi mette in difficoltà le strutture sanitarie del Paese

Il tuo browser non supporta HTML5

Con il freddo in Italia si stanno diffondendo i virus respiratori, i più colpiti sono i bambini, e l’aumento dei contagi mette in difficoltà le strutture sanitarie del Paese. Virus sinciziale, sindromi influenzali ma anche infezioni batteriche sono le malattie che più stanno colpendo in questo periodo.

La situazione a Milano

A Milano sono in aumento i casi di virus respiratori fra i bambini, ma la situazione, assicurano dai reparti di pediatria della città, rimane sotto controllo. Nessun allarmismo, dunque, anche se circolano diverse forme virali, dall’influenza alla para-influenza, fino al Covid e ad altre forme anche batteriche come le infezioni da streptococco. I dati registrano un leggero incremento rispetto agli anni precedenti, soprattutto tra i bambini appena nati. Secondo l’ultimo report sulle infezioni respiratorie, l’incidenza totale delle sindromi simili all’influenza è in aumento rispetto alle settimane precedenti e si attesta a un valore di 14,8 casi per 1000 assistiti. L’incidenza è in aumento in tutte le fasce d’età, particolarmente tra i più piccoli, e ha raggiunto valori pari al 33% nella fascia d’età 0-4 anni.

A health worker administers a dose of a vaccine to school children during an inoculation drive of a measles and rubella prevention campaign in Hyderabad, Pakistan, 15 November 2021. According to health officials, thousands of children under 15 years of age will be vaccinated against Measles and Rubella virus at different EPI centres through the schools vaccination campaign. ANSA/NADEEM KHAWAR




approfondimento

Morbillo, Unicef: nel 2023 +3.000% casi in Europa e Asia centrale

La situazione a Roma e Firenze

A Roma negli ultimi 10 giorni “abbiamo iniziato ad avere casi di bronchiolite”, ha spiegato a Repubblica, Sebastian Cristaldi, responsabile della sede del Gianicolo del pronto soccorso del Bambin Gesù. Il mycoplasma penumonie, che in Cina nelle scorse settimane avrebbe provocato una epidemia di polmoniti tra i bambini per ora non sta provocando casi. Stessa situazione al Meyer di Firenze, che vede aumentare le bronchioliti da virus respiratorio sinciziale. “Da qui al prossimo mese – ha aggiunto Cristaldi al quotidiano – ci aspettiamo una progressione, con un aumento dei casi. Speriamo che i numeri rientrino in quelli attesi e non si crei una congestione del sistema”.

epa08401283 View of lab equipment at the Wielkopolska Center for Advanced Technologies (WCAT) at the Adam Mickiewicz University in Poznan, Poland, 04 May 2020. The WCAT is where the only SARS-CoV-2 screening test used in Poland was developed, as well as where the first pilot study to detect COVID-19 antibodies was conducted.  EPA/JAKUB KACZMARCZYK POLAND OUT




approfondimento

Individuato virus sconosciuto che provoca malattia simile alla malaria

Virus e batteri in circolazione

Tra i virus trovati tra i pazienti pediatrici c’è anche il Covid. “Sì, lo troviamo perché circola tanto, anche se non ha un impatto importante dal punto di vista della gravità. Allo stesso modo tra chi arriva in pronto soccorso ci sono bambini con l’influenza”, ha aggiunto Cristaldi a Repubblica. L’incidenza della malattia stagionale è più alta nella fascia di età 0-4 anni rispetto a tutte le altre. A preoccupare di più è il virus sinciziale, che per i bambini piccoli, sotto l’anno, può essere pericoloso: può essere necessario il ricovero perché i bimbi non si alimentano e respirano male. A Milano sono stati osservati alcuni casi di di mycoplasma pneumoniae. “Ma sono molto pochi e di un patogeno già noto da prima della pandemia da Covid 19, che per ora non desta allarme e per il quale ci sono terapie”, ha invece affermato Gian Vincenzo Zuccotti, primario della Pediatria del Buzzi di Milano.

hero-influenza-2023




approfondimento

Influenza, Covid o raffreddore? Come distinguere i sintomi e la cura

[ad_2]

Source link

Leave a comment