Tutela Dieta Mediterranea, nasce l’Intergruppo parlamentere. Ministro Lollobrigida: «Proteggiamo la buona alimentazione»

admin
4 Min Read

[ad_1]

diRedazione Roma

Il gruppo presentato alla Camera si impegna a sviluppare strategie di difesa e valorizzazione della buona cucina italiana, minacciata da contraffazioni e rischio di abbassamento degli standard qualitativi 

È stato presentato il 20 dicembre alla Camera dei Deputati l’Intergruppo «Dieta Mediterranea: Nutrizione, Prevenzione & Cultura» con l’obiettivo di tutelare, valorizzare e difendere le fondamenta della cucina italiana, spesso minacciata da tendenze che, con l’intento di trasformarla, rischiano di smarrirne i punti fermi. Il ministro dell’Agricoltura Francesco Lollobrigida ha spiegato che «il concetto di Dieta editerranea, iscritta nella lista Unesco, descrive un sistema equilibrato che, però, non rappresenta solo l’Italia. La nostra Nazione, invece, si caratterizza per l’unicità della sua cucina che abbiamo candidato a patrimonio immateriale perché è un sistema di valori, uno strumento per i nostri cuochi. Una ricchezza composta dalle Indicazioni geografiche, che ci raccontano come un prodotto nasce e viene trasformato, ma sempre legato alla tipicità dei singoli territori. Sono certo che il lavoro del vostro gruppo sarà fondamentale per far comprendere i pilastri del nostro sistema, che vanno oltre le differenze politiche per identificare un modello di sviluppo basato sul buon cibo per tutti».

Gemmato: «Sana alimentazione è salute»

«Dobbiamo considerare – ha spiegato il sottosegretario alla Salute Marcello Gemmato – una sana alimentazione come mezzo di salute e longevità, in grado di migliorare le condizioni fisiche generali, ma soprattutto di prevenire malattie croniche degenerative che hanno un impatto rilevante in termini di sostenibilità economica e mortalità. La Dieta Mediterranea rappresenta il modello di dieta sana e sostenibile per eccellenza e sono certo che l’Intergruppo garantirà un valido supporto per valorizzare questo nostro inestimabile patrimonio alimentare, culturale e di salute». 

Schifone: «Importante divulgare

Per il deputato Marta Schifone, capogruppo in commissione Lavoro e promotrice della nascita dell’Intergruppo, «il fine ultimo di noi legislatori è sicuramente quello di legiferare e decidere ma anche e soprattutto di comunicare: siamo portatori di divulgazione abbiamo capacità di interlocuzione e siamo chiamati a farlo. Per questo, mi preme sottolineare che il tema dell’Intergruppo ha diverse sfaccettature che abbiamo voluto declinare sin dalla scelta del nome. La Dieta Mediterranea rappresenta il nostro patrimonio valoriale, lo stile di vita che ha le proprie radici da civiltà e tradizione millenaria che con orgoglio dobbiamo valorizzare».

De Carlo: «Ci copiano per un valore di 120 miliardi»

Il senatore Luca De Carlo presidente commissione Agricoltura al Senato ha spiegato che «noi italiani abbiamo la dieta mediterranea che ci viene invidiata da tutto il mondo ma abbiamo anche la tendenza a sottovalutare le nostre capacità. In tutto il mondo ci copiano per 120 miliardi, sono quattro finanziarie del Governo. Per questo, il nostro patrimonio va tutelato». L’Intergruppo nasce grazie all’idea di Maria Rosaria Boccia presidente comitato organizzativo Intergruppo Parlamentare e coordinatrice dei tre tavoli tecnici che vedono coinvolti medici, tecnici di settore e cuochi.

Se vuoi restare aggiornato sulle notizie di Roma iscriviti gratis alla newsletter “I sette colli di Roma”. Arriva ogni giorno nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Basta cliccare qui.

20 dicembre 2023

[ad_2]

Source link

Leave a comment