Truffa del gelato, occhio a non cascarci: lo stanno facendo tutti e ci stanno rimettendo una barca di soldi

admin
3 Min Read

[ad_1]

truffa gelato
La truffa del gelato – StreetFoodNews

Mai sentito parlare della truffa del gelato? La stanno perpetrando in molti e a rimetterci sono già in tantissimi. 

Il gelato quanto è buono. E non solo d’estate, quando ne abbiamo maggiormente voglia per rinfrescarci dal caldo, ma anche d’inverno.

Gli italiani amano questo alimento che muove ogni anno milioni di euro. Secondo un’indagine di Coldiretti: “Il gelato realizza un fatturato totale di 2,7 miliardi grazie alla presenza di 39mila gelaterie nazionali che danno lavoro a 75 mila persone”.

Il giro di soldi non riguarda soltanto la vendita vera e propria del prodotto finale, ma tutto ciò che gli ruota intorno. Ovvero, specifica “Ben 220 milioni di litri di latte, 64 milioni di chili di zuccheri, 21 milioni di chili di frutta fresca e 29 milioni di chili di altri prodotti durante l’anno con un evidente impatto sulle imprese fornitrici impegnate a garantire ingredienti di qualità”.

Ma purtroppo come spesso accade e come ben sappiamo tutti, dove girano molti soldi possono nascere delle truffe per farne ancora di più. E anche il gelato ha la sua; scopriamo in cosa consiste la truffa del gelato. 

La truffa del gelato: in cosa consiste

Quella che è stata soprannominata la truffa del gelato ha preso piede un po’ ovunque, ma è stata ravvisata soprattutto in Germania. Ed è purtroppo una diretta conseguenza dell’inflazione che ci ha colpiti da qualche anno. Cosa hanno in comune il gelato e l’inflazione lo andiamo a spiegare subito.

Da quando è scoppiata la guerra in Ucraina siamo stati investiti da un rincaro dei prezzi praticamente di tutti i prodotti in commercio. Per esempio lo zucchero ha subito un aumento addirittura del 54%. Ed essendo lo zucchero uno degli ingredienti base del gelato, va da sé che anche il prodotto finale costa di più. E precisamente il 23% in più. E qui è scattata la truffa.

gelato
Il gelato – StreetFoodNews

Di cosa si tratta in realtà

Qualcuno ha notato che nonostante il rincaro dei prezzi, alcune grandi catene di distribuzione continuavano a commercializzare i gelati confezionati allo stesso prezzo. E si è accorto dell’inganno. Precisamente a notare la pratica chiamata shrinkflation  e a segnalarla è il Centro Consumatori di Amburgo. E ha parlato di “truffa”, tra virgolette poiché non si tratta propriamente di truffa ma di una pratica che sta prendendo piede nel commercio.

Le confezioni sembrano le stesse, il prezzo è lo stesso, ma a ben guardare il peso del prodotto è calato. O, nel caso dei gelati appunto, ci sono meno pezzi. Quindi la prossima volta che acquisti il gelato confezionato, leggi bene l’etichetta, per evitare di pagare lo stesso prezzo ma avere meno prodotto. 

[ad_2]

Source link

Leave a comment