Spuntini notturni, linea e salute: quali scegliere per il benessere dell’organismo

admin
3 Min Read

[ad_1]

Sono in molti a non saper rinunciare a un appuntamento quasi fisso, il classico spuntino di mezzanotte. Saper scegliere, però, è importante.

Abitudini certamente dure a morire. In certi casi addirittura situazioni non proprio salutari, anzi, nella maggior parte delle situazioni il rischio è proprio quello di farsi del male. Quando arriva quel languorino ingestibile, per cosi dire, è davvero difficile resistere, anche a tarda ora. Ciò che si dovrebbe fare, però, è gestire al meglio questo ipotetico momento. La opportunità in tal senso non mancano di certo.

Non tutti riescono, per cosi dire, a dare una regola al più classico degli spuntini di mezzanotte, addirittura ci si può alzare dal letto con una idea fissa, ricordando magari di aver visto qualcosa di invitante in frigorifero. In certi casi bisognerebbe certo avere misura, ma d’altronde la soluzione può essere a portata di mano, basta seguire alcune specifiche regole che di certo non fanno male.

Spuntini notturni, linea e salute: i consigli più utili direttamente dalla rete

Jonathan Valdez, proprietario di Genki Nutrition e responsabile media per la New York State Academy of Nutritions and Dietetics, partendo dalla logica del metabolismo praticamente immobile di notte, spiega perché non si dovrebbe mai esagerare proprio a quell’ora. La cena, dovrebbe essere il pasto più leggero della giornata proprio per la lentezza dello stesso metabolismo nelle ore successive.

Le ricette da seguire e i consigli migliori – buttalapasta.it

Il consiglio più importante, arriva però da Amy Gorin, medico nutrizionista e proprietaria della Amy Gorin Nutrition di New York: “Se a tarda sera ti scopri particolarmente affamato, cerca di stabilire se mangi abbastanza nel corso della giornata“. Un ottimo compromesso, per esempio in certi casi potrebbe essere rappresentato da carboidrati, grassi sani e proteine.

Mezza tazza di yogurt greco, pochi grammi di formaggio, noci, avocado, popcorn. Mangiare a sera tardi è possibile, certo, ma bisogna farlo seguendo un certo criterio, suggeriscono gli esperti.  Rebecca Ditkoff, medico nutrizionista, dietologa e fondatrice di Nutrition by RD, crede, per esempio, che bisognerebbe dare maggior ascolto al proprio corpo e capirne ogni tipo di esigenza, in ogni momento della giornata.

Credo fermamente che bisogna ascoltare il proprio corpo e soddisfare le voglie – dichiara la Diktof – il segreto è trovare un equilibrio senza strafare, e prestare attenzione alle porzioni, soprattutto a tarda sera“. Mangiare di notte o comunque a sera tarda è dunque possibile, basta seguire la giusta regola e non esagerare. Lo spuntino di mezzanotte, almeno al momento sembra essere al sicuro.

[ad_2]

Source link

Leave a comment