somme riversate all’erario entro il 29 dicembre 2023

admin
3 Min Read

[ad_1]

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato un provvedimento in data 19 dicembre 2023 in tema di modalità di riversamento all’Erario dell’acconto dell’imposta sul valore aggiunto del mese di dicembre 2023.

I contribuenti sottoposti agli obblighi di versamento dell’imposta sul valore aggiunto sono tenuti ad eseguire il pagamento dell’IVA dovuta a titolo di acconto entro il 27 dicembre di ciascun anno.

Il versamento dell’imposta è effettuato mediante delega di pagamento agli intermediari convenzionati con l’Agenzia per i servizi F24/I24 (banche, Poste Italiane S.p.a., prestatori di servizi di pagamento non bancari, agenti della riscossione). Il riversamento delle somme corrisposte dai contribuenti deve poi avvenire non oltre il successivo 31 dicembre.

Le convenzioni regolanti i Servizi F24/I24 prevedono diversi termini di riversamento delle somme, a seconda dei canali di versamento utilizzati dai contribuenti (cartaceo, telematico tramite servizi degli intermediari, telematico tramite servizi dell’Agenzia).

Con il nuovo provvedimento, pertanto, sono state disposte, anche in deroga alle previsioni convenzionalmente pattuite, i tempi e le modalità per il riversamento all’Erario delle somme riscosse nelle date del 20, 21, 22 e 27 dicembre 2023 a titolo di acconto IVA, avendo acquisito il parere favorevole del Ministero dell’Economia e delle Finanze – Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato e della Banca d’Italia.

Gli intermediari riversano entro le ore 14,50 del 29 dicembre 2023, sulla contabilità speciale accesa presso la Banca d’Italia – Tesoreria dello Stato, anche in deroga ai termini di riversamento previsti nelle convenzioni regolanti I Servizi F24/I24, le somme versate dai contribuenti a titolo di acconto dell’imposta sul valore aggiunto nelle giornate del 20, 21, 22 e 27 dicembre 2022, tramite i canali per i quali è stabilito convenzionalmente il riversamento entro 3 giorni lavorativi o 5 giorni lavorativi. È data facoltà ai predetti intermediari di dar luogo o meno alla prenotazione dei bonifici da regolare il 29 dicembre 2023.

Gli intermediari si attengono ai termini convenzionali per il riversamento delle somme versate dai contribuenti il 27 dicembre 2023 tramite i canali per i quali è stabilito il riversamento entro 2 giorni lavorativi.

Inoltre il provvedimento precisa che le somme riscosse tramite modello F24 EP e regolate il 29 dicembre 2023, sono escluse dalle disposizioni del presente provvedimento, in quanto non si tratta di versamenti eseguiti a titolo di acconto IVA.

Copyright © – Riproduzione riservata

[ad_2]

Source link

Leave a comment