Renault 5: eccola nelle immagini dei brevetti

admin
3 Min Read

[ad_1]

COME LA SHOWCAR – Ancora una volta i brevetti arrivano prima delle immagini ufficiali rivelate dalle case automobilistiche. Questa volta è la Renault 5, che debutterà alla fine di febbraio 2024 al Salone di Ginevra, a svelarsi attraverso le immagini depositate all’Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale: bozzetti che mostrano la versione di serie e la sua somiglianza stilistica notevole rispetto all’omonima concept car  presentata dalla Renault nel 2021. Viene confermato quindi il design retrò, ispirato al modello degli anni ‘70, come già si intuiva dalle prime immagini teaser diffuse nei giorni scorsi (qui la news).

IL 5 DICE QUANTO È CARICA – Dai bozzetti, si notano cornici dei fari leggermente più arrotondate di quelle della concept, mentre i proiettori sono caratterizzati da blocchi a led dalla forma meno particolare. Come sulla nuova concept Twingo, sul cofano della Renault 5 sarà presente un indicatore che, attraverso un “5” luminoso, indica il livello di carica della batteria. Nella parte posteriore, la barra luminosa che prima attraversava l’intera larghezza della show car ora è sostituita da una banda nera. Le portiere anteriori hanno una maniglia tradizionale, mentre in quelle posteriori è nascosta nel montante C. Le dimensioni saranno quelle tipiche delle utilitarie, con una lunghezza di 3,92 metri.

RISPARMIA PESO – La nuova citycar elettrica della Renault sarà prodotta sulla nuova piattaforma AmpR Small, studiata con l’obiettivo di rendere la guida piacevole grazie anche a soluzioni, come le sospensioni posteriori multilink, destinate in genere a modelli di segmenti superiori. La batteria da 52 kWh della nuova Renault 5 permetterà alla compatta di percorrere fino a 400 km con una sola carica. Per migliorare la dinamica, gli ingegneri della Renault hanno anche lavorato sul peso della vettura, con l’obiettivo di ridurlo al minimo possibile. Per esempio, la sua batteria utilizza un nuovo layout, con celle divise in quattro grandi moduli quadrati. Grazie a questo espediente, la densità energetica è migliore e il peso del pacco batteria si abbassa di 15 kg rispetto a quello della Zoe, anch’esso da 52 kWh. La casa francese ha già confermato che il motore elettrico produrrà 136 CV e che sarà prodotto nello stabilimento di Cléon.



[ad_2]

Source link

Leave a comment