Photoansa 2023 racconta l’anno segnato dalle guerre – Notizie

admin
5 Min Read

[ad_1]

Un anno di grandi tragedie, segnato da guerre, disastri ambientali, fatti di cronaca che hanno sconvolto l’Italia. Un anno dominato dalla paura del futuro, che però non è riuscito ad annientare la speranza, la voglia di vita, di gioire, di stare insieme, nello sport come nei grandi avvenimenti dello spettacolo. È il 2023 immortalato in Photoansa, il libro fotografico della prima agenzia italiana presentato al Maxxi di Roma.
Ci sono le immagini della guerra infinita a Gaza, con le sue piccole vittime innocenti, come quella, ferita, che un uomo palestinese porta in braccio correndo in cerca di soccorsi; il conflitto in Ucraina che, nonostante la minore attenzione mediatica, continua a provocare dolore, come quello di un vecchio solo che piange, vicino a Kiev, su quel che resta di una ragazzina di nove anni, raccolta in un telo di plastica.

Le tragedie nel Mediterraneo, come quella di Cutro, con le minuscole bare bianche allineate che contengono i resti delle piccole vittime del naufragio. E ancora: l’alluvione che ha colpito a primavera l’Emilia-Romagna e la triste sequenza dei femminicidi che non si arresta. La politica italiana, con l’inedita sfida tra due leader donne, Giorgia Meloni e Elly Schlein, e il ricordo di Giorgio Napolitano e Silvio Berlusconi. Lo sport, dallo scudetto del Napoli, ai successi di Jannick Sinner, per chiudere con la Ryder Cup a Roma. Infine, il fenomeno Barbie e quello italiano del successo del film di Paola Cortellesi.

“Un libro cartaceo sembra una cosa antica, desueta, ma ha una forte efficacia – ha detto il presidente dell’ANSA, Giulio Anselmi -. In fisica e economia si parla del volo del calabrone per indicare un insetto che per dimensioni non potrebbe volare e invece vola. Il nostro libro è una cosa del genere. Un libro con belle foto, che sono un ingrandimento delle cose accadute, e colpiscono con la loro immediatezza”.

Video Photoansa2023, Contu e Anselmi: ‘Anno doloroso tra guerre e femminicidi’

 

All’appuntamento ha partecipato in videocollegamento la premier Giorgia Meloni, che ha risposto sui principali temi d’attualità alle domande del direttore dell’ANSA Luigi Contu e, di fronte alle immagini dell’orrore del conflitto in Medio Oriente, ha invitato a non dimenticare la carneficina commessa da Hamas, auspicando che in prospettiva si possa restituire un ruolo all’Autorità Nazionale Palestinese. Anche il professor Vittorio Emanuele Parsi, nel corso di un panel nel quale sono interventi corrispondenti e inviati dell’agenzia, ha chiesto alla comunità internazionale di lavorare per una soluzione duratura che contempli la formula dei due popoli in due stati.

Il tema dei femminicidi è stato al centro del confronto con l’attrice Romana Maggiora Vergano, che in ‘C’è ancora domani’, film campione d’incassi, interpreta il ruolo di Marcella, figlia della protagonista Paola Cortellesi, vittima delle violenze del marito. L’attrice ha mandato un messaggio di speranza, ricordando che “oggi le donne hanno tante alternative rispetto a Marcella, che è costretta a rifugiarsi nel matrimonio”.
Oltre allo scudetto del Napoli, spazio anche alle imprese sportive dei tennisti italiani. Il presidente della Federazione italiana tennis, Angelo Binaghi, ha sottolineato le differenze tra la Coppa Davis vinta nel 1976 e quella appena conquistata dagli azzurri. “La vittoria di quella coppa – ha detto – venne all’apice di un ciclo, mentre in questo caso dovremmo essere di fronte all’apertura di un ciclo, anche perché c’è un sistema che sta crescendo come nessuno altro sport in Italia”.

A chiudere l’appuntamento l’amministratore delegato dell’ANSA Stefano De Alessandri, che ha sottolineato i risultati raggiunti dall’agenzia in termini economici e di autorevolezza, ricordando che il 2023 è stato anche l’anno dell’esplosione dell’intelligenza artificiale, sulla quale ‘l’ANSA ha iniziato a investire da quattro anni’. 

IL VIDEO DELL’EVENTO

 

 

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

[ad_2]

Source link

Leave a comment