Padova, in chiesa appare il cartello: “Non fate elemosina ai mendicanti”. Fedeli indignati

admin
2 Min Read

[ad_1]


“I fedeli sono pregati di non dare l’elemosina ai mendicanti in chiesa e nemmeno nei dintorni”, parole dure soprattutto se scritte in un cartello affisso in una chiesa. E sotto Natale. La chiesa in questione è quella dell’Adorazione eucaristica perpetua di via Santa Lucia, in centro a Padova.

“Sono scandalizzato, e mi dispiace che sotto Natale non ci sia posto per i poveri in chiesa”, ha commentato al Mattino di Padova don Albino Bizzotto, presidente dell’associazione Beati costruttori di pace.

La richiesta va contro i principi cristiani della solidarietà e dell’aiuto ai poveri. Ed è saltato all’occhio dei fedeli, provocandone l’indignazione. Ma l’Opera dell’Adorazione eucaristica perpetua sostiene con forza l’iniziativa: bandita non è l’elemosina, ha precisato, quanto la pratica dell’accattonaggio molesto. “La chiesa resta sempre aperta, 24 ore su 24. È per questo che noi abbiamo anche il compito di garantire il rispetto e il silenzio in tutti quei momenti di intimo raccoglimento dei fedeli», spiega una referente dell’opera religiosa al Mattino.

“Essendo una chiesa sempre aperta e non una parrocchia, gli accattoni gravitano intorno al luogo di culto a tutte le ore e non solo durante le occasionali funzioni religiose, anche di notte. Questo ha portato problemi anche ai commercianti della zona che si sono lamentati per la presenza costante di gente che chiede l’elemosina”, ha concluso la referente. “Alcuni fedeli sono stati avvicinati in orari notturni da alcuni mendicanti molesti che in modo insistente hanno chiesto denaro, non solo disturbando i momenti di culto, ma diffondendo anche un certo senso di insicurezza”.

Ma per don Albino Bizzotto non ci sono scuse. “I poveri meritano attenzione soprattutto in questi giorni. Certo, va individuato l’opportunismo, ma non agire in modo generalizzato precludendo ai bisognosi la carità”










[ad_2]

Source link

Leave a comment