Non mangiare la frutta secca in questo modo, fa male alla salute e non solo

admin
4 Min Read

[ad_1]

Mangiare la frutta secca in questo modo fa male alla salute e non solo. Per ottenere tutti i benefici, meglio seguire questi consigli.

Mangiare frutta secca

 

La frutta secca, un concentrato di nutrienti e benessere, si rivela particolarmente benefica, soprattutto durante la stagione invernale. Questi preziosi alimenti, ricchi di sostanze nutritive e antiossidanti, offrono una vasta gamma di vantaggi per la salute, rendendoli un’aggiunta salutare alla dieta quotidiana. Ma attenzione, perché mangiata in questo modo fa malissimo alla salute.

Quali sono i benefici della frutta secca?

La frutta secca è un tesoro di nutrienti essenziali, tra cui vitamine, minerali e antiossidanti. Le noci, ad esempio, sono una fonte di acidi grassi omega-3, mentre le mandorle offrono una generosa dose di vitamina E. Gli studi dimostrano che il consumo regolare è associato a un miglioramento della salute cardiovascolare. Gli acidi grassi omega-3, le fibre e i fitonutrienti presenti in queste delizie contribuiscono a ridurre il rischio di malattie cardiache.

Contrariamente a un mito diffuso può essere un valido alleato nella gestione del peso. Gli snack a base di frutta secca sono sazianti e possono ridurre la probabilità di cedere alle voglie alimentari poco salutari. Grazie alla presenza di antiossidanti, vitamine del gruppo B e acidi grassi essenziali, la frutta secca può sostenere la salute cerebrale, migliorando la memoria e la concentrazione.

Come mangiare frutta secca

 

Le noci e le mandorle, in particolare, sono conosciute per il loro impatto positivo sulla glicemia. Il loro consumo moderato può contribuire a mantenere stabili i livelli di zucchero nel sangue. Fornisce una fonte di energia sostenibile grazie ai carboidrati complessi, alle proteine e ai grassi salutari. Questa combinazione rende questi snack ideali per mantenere alti i livelli di energia nel corso della giornata.

Consumarla a quest’ora fa male: quando mangiarla?

In inverno, quando le temperature scendono e il corpo richiede una maggiore quantità di nutrienti, la frutta secca diventa particolarmente consigliata. Le sue proprietà nutrienti forniscono un sostegno essenziale al sistema immunitario, aiutando a prevenire l’influenza e altre malattie stagionali.

È consigliabile includere una varietà nella dieta quotidiana, come noci, mandorle, nocciole e semi di girasole. Questi alimenti possono essere consumati da soli come snack o aggiunti a cereali, yogurt o insalate per aumentare il contenuto nutrizionale dei pasti.

Nonostante i numerosi benefici il momento ottimale per consumarla è durante le ore diurne, evitando il consumo durante la notte. Molti esperti sconsigliano il consumo prima di andare a dormire per diversi motivi.

Frutta secca

Innanzitutto è naturalmente ricca di calorie, e consumarla poco prima di coricarsi può influenzare negativamente la gestione del peso. Inoltre, alcuni tipi contengono caffeina o sostanze simili, come la teobromina, che possono interferire con la qualità del sonno. Non è tutto, la digestione dei grassi presenti richiede tempo, e consumarla poco prima di andare a letto potrebbe causare disagi digestivi e indigestione, disturbando il riposo notturno.

[ad_2]

Source link

Leave a comment