Meteo da Capodanno alla Befana, ci sono aggiornamenti importanti fino all’Epifania, la tendenza

admin
2 Min Read

[ad_1]

Tendenza per Capodanno ed Epifania

Dopo un Dicembre mite e con poche precipitazioni, qualcosa a livello meteo potrebbe sbloccarsi in avvio di Gennaio 2024: ci sono aggiornamenti importanti proprio per il periodo compreso tra Capodanno e la Befana.

Le ultime proiezioni sul medio e lungo termine iniziano a fiutare una decisa svolta a livello europeo, ovvero a una ripresa del flusso perturbato atlantico, il cuore pulsante delle perturbazioni per il Vecchio Continente.
“Porta Atlantica” di nuovo ben spalancata, dunque. In gergo meteorologico questo termine sta a significare che non vi sono ostacoli per le perturbazioni in discesa dall’oceano affinché possano arrivare sul nostro Paese e provocare, di conseguenza, fasi meteo decisamente piovose. L’effetto più diretto sarebbe quello di avere un surplus di precipitazioni, specie al Centro-Nord.

Già dalla giornata di Capodanno tornerà il maltempo su molte regioni con conseguenze poi per tutta la prima settimana del 2024. Le Alpi sono pronte a fare il pieno di neve dopo un inizio Inverno piuttosto avaro con accumuli che, oltre gli 800-1000 metri, potrebbero sfiorare il metro entro la fine dell’evento.
Le temperature si manterranno leggermente sopra la media climatica, in particolare al Nord, e per questo motivo difficilmente i fiocchi di neve arriveranno fin sulle pianure.

Ripresa del flusso perturbato Atlantico in avvio del 2024
Se tutto fosse confermato, questa situazione rappresenterebbe una sorta di svolta atmosferica dopo la fase mite delle feste natalizie. Successivamente, proprio in concomitanza con la festività della Befana, l’alta pressione dovrebbe riuscire a guadagnare lo spazio perduto, garantendo una maggior stabilità atmosferica su buona parte dell’Italia.
Su questo comunque, vista la distanza temporale ancora troppo elevata, avremo modo di tornare nei nostri prossimi aggiornamenti.

[ad_2]

Source link

Leave a comment