Mes, il governo prende tempo. Si scatena la baruffa con l’opposizione

admin
2 Min Read

[ad_1]

Arriverà probabilmente domani il parere del governo sugli effetti finanziari del Mes, richiesta avanzata in commissione Bilancio della Camera dalla relatrice Ylenja Lucaselli. L’esponente di Fratelli d’Italia spiega in Transatlantico di aver chiesto all’esecutivo lumi sulle ricadute dello strumento finanziario e il sottosegretario all’Economia Federico Freni ha risposto che il governo prenderà altre 24 ore di tempo per fornire una risposta. Per protesta le opposizioni hanno lasciato la seduta della commissione. «La discussione sulla ratifica del Mes non arriverà domani in Aula», riferisce una fonte parlamentare della maggioranza.

 

Il tuo browser non supporta il tag iframe

 

La ratifica delle modifiche al Trattato che istituisce il Meccanismo europeo di stabilità è all’ordine del giorno dei lavori dell’Aula di Montecitorio di questa settimana, ma solo al quinto punto. Prima c’è da terminare l’esame della legge annuale per il mercato e la concorrenza (i lavori si stanno protraendo, con l’esame che procede a rilento), poi c’è una Relazione della Giunta per le immunità, relativa a fatti riguardanti l’ex parlamentare Cosimo Ferri, quindi la legge di delegazione europea e, infine, gli illeciti agroalimentari. «Faranno di tutto per evitare che vada in aula prima delle feste natalizie», è l’accusa delle opposizioni, visto che subito dopo Natale l’Aula sarà impegnata con il via libera definitivo alla manovra. Domani è convocata per le 9 una nuova riunione della Conferenza dei capigruppo, con all’ordine del giorno ’comunicazioni del presidente’. Sarà fornito il calendario per la manovra ma nelle opposizioni non si esclude che il governo o la maggioranza possano proporre uno slittamento dell’approdo in Aula del Mes a dopo l’Epifania.

 

[ad_2]

Source link

Leave a comment