L’alimentazione come fattore determinante per la vittoria / Notizie / Novità / Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari

admin
3 Min Read

[ad_1]

“Nel corso della vita da sportiva – ha raccontato – siamo seguite da un nutrizionista che ci insegna a mangiare bene. Io ero molto fissata con la dieta, soprattutto a ridosso delle competizioni importanti, per riuscire ad essere più leggera possibile ed affrontare la gare con meno pensieri. Mangiavo correttamente anche nei fine settimana in cui ero libera perché in fin dei conti siamo sempre atleti. Nella mia vita attuale sono molto meno rigorosa, ma seguo comunque un regime alimentare in cui la priorità è mangiare nel migliore dei modi, abbinando tra loro carboidrati, proteine, vegetali”. Qual è dunque la colazione di una campionessa? Francesca Dallapè ha raccontato che è composta da latte e caffè, pane con prosciutto e formaggio, una fetta di torta fatta in casa e frutta, prendendosi il tempo necessario.
Malavazos ha ribadito quanto sia importante dedicare tempo e qualità all’assunzione di cibo e che l’educazione alimentare è la base fondante per tutti, atleti e non, da apprendere già nelle scuole.
Il “cosa mangiare” dipende molto dallo sport che si pratica. Sicuramente in uno sport con alto dispendio di energia deve corrispondere un altrettanto elevato apporto calorico, ma l’abbinamento più completo è rappresentato da pasta e legumi, come lenticchie, ceci, piselli. La pasta si può assumere anche la sera in quanto alimento ad alta digeribilità. Prima degli allenamenti serali è consigliata una buona e costante idratazione, oltre a del buon pane di qualità dei panifici specie se composto da varie tipologie di grani, in quanto più salutare e meno raffinato. Da evitare i cibi altamente processati, come merendine e snack.
Il medico ha poi affrontato la tematica dell’essere vegani nel mondo dello sport e ha ricordato come gli amminoacidi contenuti nelle proteine vegetali contribuiscono comunque alla costruzione di massa muscolare. Non si può dimenticare l’importanza dell’idratazione. È una forma di alimentazione fondamentale in qualsiasi momento della giornata e sono sufficienti 20 ml ogni ora per cambiare le prestazioni di cervello, muscoli e tessuti.

[ad_2]

Source link

Leave a comment