Frutta secca, quanta mangiarne al giorno per fare si che ci dia davvero benefici

admin
3 Min Read

[ad_1]

La frutta secca è molto importante ma lo è altrettanto rispettare le quantità consigliate in ambito nutrizionale per non avere conseguenze avverse.

Frutta secca si grazie ma è fondamentale non esagerare
Frutta secca (Ricettasprint.it)

La frutta secca è molto importante per la assimilazione di sostanze nutritive che ci servono in maniera imprescindibile. La stessa possiede antiossidanti, che rallentano l’invecchiamento, poi minerali e vitamine varie, oltre che le fibre.

Grazie alla frutta secca quindi stiamo bene. Possiamo sgranocchiarla in particolar modo a metà mattinata come spuntino oppure a metà pomeriggio per merenda. Quelli sono i momenti più indicati.

Oppure possiamo associare la frutta secca anche a colazione, ad un buon bicchiere o ad una tazza di latte scremato o a dello yogurt. Però è importante rispettare le giuste misure visto che mangiare troppa frutta secca potrebbe comportare degli effetti collaterali.

E restare nell’ambito di questa quantità, che stiamo per dire, rappresenterà un ottimo modo per potere stare in salute. Se ne è parlato negli scorsi mesi sulla rivista scientifica di alimentazione BMJ Nutrition, Prevention & Health.

Frutta secca, qual è la quantità giusta da mangiare

Frutta secca si grazie ma è fondamentale non esagerare
Noci nocciole e mandorle (Ricettasprint.it)

La misura ideale va dai 15-20 grammi fino ai 30 grammi con cadenza quotidiana. Infatti i risultati migliori a seguito di una osservazione compiuta su migliaia e migliaia di soggetti di un apposito studio sono arrivati proprio da coloro che ogni giorno consumavano questi quantitativi di frutta secca.

Le persone osservate nelle loro abitudini alimentari sono state:

51.529 maschi fra i 40 ed i 75 anni di età;

121.700 donne fra i 35 ed i 55 anni di età;

116.686 donne fra i 24 ed i 44 anni di età.

Tutto questo poi si è esteso per un arco di tempo di un ventennio ed ogni quattro anni avevano luogo dei controlli approfonditi. Chi mangiava frutta secca nelle quantità giuste ha fatto vedere anche una propensione minore ad ingrassare.

Inoltre c’è stata una accresciuta protezione contro malattie dell’apparato digerente come diabete ed altro. Ed anche una più marcata protezione del cuore. Un beneficio indubbio che fa si che mandorle, nocciole, noci e simili possano consentire di ingrassare di meno è dato dal potere saziante del quale sono dotati.

Se però dovessimo finire con il mangiarne troppi, di questi alimenti sani e naturali, finiremmo con il sentirci troppo gonfi. Inoltre va detto che in cento grammi di mandorle sono contenute ben 576 calorie, e nello stesso quantitativo di nocciole ce ne sono ben 628 kcal. Invece in un etto di noci ci sono 607 kcal.

[ad_2]

Source link

Leave a comment