C’è una strana e orribile pianta marina che potrebbe aiutarci a combattere tante malattie

admin
3 Min Read

[ad_1]

Ci sono cose che non si riescono a comprendere se non con uno studio approfondito e un’informazione che va oltre l’apparenza. Non tutto ciò che è bello fa bene e non tutto ciò che è brutto fa male, madre natura ha distribuito nel mondo prodotti che possono nutrirci e curarci da ogni malattia.

Questo è il caso di una piccola forma di vita dall’aspetto ripugnante che alcuni ricercatori nelle Filippine hanno analizzato. Dagli studi fatti sono stati scoperti effetti estremamente benefici in una specie marina. Stiamo parlando di Stichopus cf. horrens. Si tratta del cosiddetto cetriolo marino dal colore marrone e una forma che ricorda qualcosa di non piacevole da vedere.

Una specie marina potrebbe salvarti la vita, il cetriolo marino

Le analisi effettuate dagli scienziati su questo strano animale che vive nelle profondità del mare, ricorda i più comuni cetrioli hanno dato risultati sorprendenti. La differenza da un vero proprio cetriolo è che non si tratta di un vegetale e che contiene alcune sostanze che potrebbero essere un valido aiuto alle cure mediche per gli umani con diverse patologie anche gravi. Tra queste ci sarebbero alcune forme tumorali.

La sua origine è indicata nel sud est asiatico, le popolazioni locali conoscono molto bene il S. horrens, cetriolo marino, e lo sfruttano da molto tempo per le sua grandi proprietà benefiche. Si tratta di un invertebrato che viene commercializzato sia come alimento che per creare medicamenti tradizionali. La ricercatrice a capo della ricerca è Eizadora Yu, che ha condotto lo studio insieme ad altri scienziati del Marine Science Institute facente parte dell’Università delle Filippine.

piante marine proprietà benefiche
Queste piante marine potrebbero essere un valido aiuto alle cure mediche (Biopianeta.it)

La conclusione di tale importante e lunga ricerca è stata riferita dalla ricercatrice con queste parole: “Ciò che abbiamo fatto in questo studio è identificare quanti più composti sono presenti nella parete corporea e nelle viscere del S. Horrens”, parole scritte in una email a Gizmondo da parte della dottoressa You Eisadora. La dottoressa ha continuato scrivendo che: “Quello che abbiamo scoperto è che S. horrens è costituito da tante componenti bioattive”. Con queste dichiarazioni, i ricercatori hanno confermato i risultati degli studi effettuati precedentemente da altri studiosi.

Una scoperta che potrebbe rivelarsi un punto di partenza per ulteriori ricerche e approfondimenti per giungere a un risultato utile per l’utilizzo delle sostanze benefiche. Per il momento si conoscono i dati positivi degli studi scientifici effettuati e gli impieghi che da sempre ne fanno i locali. Una specie animale marina che sembra feci dall’aspetto estetico, è invece preziosa per la salute. Non giudicare dall’apparenza.


[ad_2]

Source link

Leave a comment