Blogger assaggia un piatto di pollo crudo (spoiler: sta bene, ma quello che ha fatto è davvero pericoloso)

admin
3 Min Read

[ad_1]

Il blogger di viaggio Johnny Kyunghwo ha condiviso un video in cui mangia un piatto di pollo crudo in Corea del Sud durante un tour gastronomico. Nonostante la sua recensione positiva del piatto, gli esperti sottolineano i gravi rischi che si corrono a consumare pollo crudo. Assolutamente da non imitare!

Un giovane blogger di viaggio britannico-coreano ha gettato un certo scompiglio sui social nel momento in cui ha condiviso un video in cui mangia un piatto di pollo crudo durante il suo tour gastronomico a Haenam, in Corea del Sud.

Johnny Kyunghwo, noto per le sue avventure culinarie su piattaforme come TikTok e YouTube, ha suscitato scalpore tra i fan che, inorriditi, si sono chiesti fondamentalmente, e a buon diritto, ma perché rischiare così?

Nel video, il ragazzo racconta di essere in un ristorante specializzato in pollo ruspante locale, dove ha deciso di assaporare un “sashimi di pollo”, descrivendolo come “essenzialmente pollo crudo”.

Contrariamente alle aspettative, Kyunghwo ha dichiarato che il piatto non aveva il sapore tipico del pollo, ma che l’olio di sesamo e i semi che lo ricoprivano ne caratterizzavano il gusto. Ha elogiato la consistenza del piatto, paragonandola a quella del pesce crudo, e ha assegnato un generoso 8 su 10 nella sua recensione.

Ma era un rischio da correre? Certamente no! Sappiamo infatti che la carne di pollo va sempre cotta molto bene per evitare rischi, in primis un’intossicazione alimentare dovuta ad esempio alla salmonella (non di rado presente in questa tipologia di carne).

Il ragazzo si è giustificato dicendo che si fidava del luogo dove stava consumando pollo crudo ma a segnalare i rischi corsi dal blogger è intervenuta Lydia Buchtmann dell’Australian del Food Safety Information Council che ha ricordato come il consumo di pollo crudo sia rischioso ovunque:

Il pollo è un alimento sicuro e conveniente se viene cotto a 75 gradi Celsius nella parte più spessa. Ma è una delle principali fonti di intossicazione alimentare se consumato crudo o poco cotto, sia qui che all’estero.

Il blogger, con oltre un milione di follower su TikTok e più di 600.000 su YouTube, ha rassicurato però i suoi fan nei commenti, affermando di essere ancora in buona salute dopo circa una settimana dall’esperienza gastronomica rischiosa. Quindi è andata bene, ma il messaggio che ha lanciato ai suoi tanti follower non è buono.

Il caso di Kyunghwo solleva infatti diversi interrogativi sulla sicurezza alimentare e la responsabilità di assaggiare piatti insoliti ma potenzialmente pericolosi. La proposta culinaria potrà essere senza dubbio intrigante per qualcuno ma è essenziale che coloro che “influenzano” tanti utenti sui social esercitino la massima prudenza e sensibilità nell’ottica di non mettere a rischio la salute pubblica veicolando messaggi sbagliati.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:



[ad_2]

Source link

Leave a comment