Belpasso, consegnati i lavori per la costruzione di un impianto fotovoltaico per l’alimentazione di veicoli elettrici

admin
2 Min Read

[ad_1]

Il sindaco di Belpasso, Carlo Caputo ha consegnato i lavori per la costruzione di un impianto fotovoltaico per l’alimentazione di veicoli elettrici.  L’impianto fotovoltaico nasce nell’ambito del Pnrr missione 5 – “investimenti in progetti di rigenerazione urbana, volti a ridurre situazioni di emarginazione e degrado sociale” – per un finanziamento di 164.780 euro, e prevede la realizzazione di pensiline fotovoltaiche a copertura, costituite da strutture in acciaio modulare di modulo 6.00×6.00. La pensilina ospiterà 63 pannelli fotovoltaici del tipo monocristallino che generano una potenza pari a circa 25 kW.

“Abbiamo consegnato i lavori per realizzazione di un impianto fotovoltaico per l’alimentazione di veicoli elettrici all’interno del territorio comunale, ai fini di implementare il trasporto intelligente per la mobilità sostenibile – ha dichiarato Caputo – L’impianto prevede l’installazione di colonnine elettriche, e pensiline con copertura a pannelli fotovoltaici, che serviranno per l’alimentazione dei veicoli elettrici”.

Per l’individuazione delle aree comunali, dove realizzare l’impianto, è stato condotto un attento studio affinché il posizionamento delle pensiline e delle colonnine di ricarica fosse strategico per l’uso da parte dell’Amministrazione Comunale ma anche dei cittadini.

Le aree individuate ricadono una all’interno del Centro operativo di Protezione Civile (Centro COM) dove sono ubicati anche gli uffici del settore tecnico, l’altra antistante agli uffici del COM, nel parcheggio lungo la via Carmelo Magrì, dove verranno installate delle colonnine di ricarica a servizio dei cittadini. A seguire i lavori sarà l’assessore Distefano mentre la ditta esecutrice è la COMITEL S.R.L.

“Il progetto – aggiunge Caputo – nasce dalla volontà dell’Amministrazione comunale di Belpasso di migliorare il proprio parco mezzi, sostituendo gli attuali automezzi, ormai obsoleti e inquinanti, con auto e mini bus ibridi e/o elettrici. In attesa della ‘transizione’ di tutto il parco mezzi, abbiamo pensato di creare delle stazioni di ricarica dislocate all’interno del centro urbano del territorio comunale, in prossimità degli uffici pubblici, così da permettere l’utilizzo sia all’amministrazione, per il ricovero degli automezzi, e sia ai cittadini”. 

[ad_2]

Source link

Leave a comment